Scuola e Web – La Segreteria on-line

A cura del Rag. Pino Durante (Assistente Amministrativo) - Portale di informazione Normativa sul mondo della Scuola e sull'amministrazione delle Istituzioni Scolastiche

ANIEF - Associazione Sindacale Professionale

  • Leggi l'articolo Leggi tutto...

  • Leggi tutto...

  • Esplora il significato del termine: Quattro le fasce di valutazione. Aumenti stipendiali per merito fino al 30%. Ma per «gravi episodi», a rischio il rinnovo del contratto e possibile il licenziamento. Il sindacato Anief: «I premi però restano minimi»Quattro le fasce di valutazione. Aumenti stipendiali per merito fino al 30%. Ma per «gravi episodi», a rischio il rinnovo del contratto e possibile il licenziamento. Il sindacato Anief: «I premi però restano minimi». Continua l'articolo Leggi tutto...

  • In base ad una direttiva già approvata, vi saranno tre possibilità: accedere alla retribuzione di risultato catalogata come “buona”, oppure come un "avanzato raggiungimento" o, ancora, come "pieno raggiungimento degli obiettivi". Ma ci sarà anche la possibilità di avere una valutazione negativa, con il rischio, in casi estremi, di obbligare il preside che ha fallito gli obiettivi di cambiare sede scolastica o di essere trasferito presso un ufficio periferico del Miur. Si giudicheranno le competenze gestionali e organizzative (avranno un peso maggiore), la capacità di valorizzare il personale e l'apprezzamento della comunità scolastica. Nel corso dell'anno ci saranno controlli: a giugno 2017 scatterà una prima autovalutazione, attraverso ispettori ministeriali ed esperti esterni. Anief ricorda che, già oggi, la retribuzione di risultato non viene distribuita a pioggia, ma è articolata in tre o quattro fasce, come fa intendere il Miur e si realizza a seconda delle regioni: le fasce sono stabilite in base alla complessità della scuola, come per la posizione variabile. La novità, pertanto, consisterebbe in un passaggio da criteri “oggettivi” a criteri “soggettivi” legati alla valutazione. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): solo per l’anno scolastico che si sta concludendo è stato previsto uno stanziamento straordinario stabilito dalla Buona Scuola, la Legge 107/2015, per un ammontare di circa 4.000 euro annui, che dovrebbero essere distribuiti in contrattazione regionale secondo i vecchi criteri, come già successo in Sardegna. Se questi fondi fossero resi permanenti, allora si potrebbe iniziare a ragionare di una valutazione e di un conseguente incremento stipendiale. In caso contrario, di fronte a contratti impossibili da sottoscrivere, Anief conferma l’intenzione di avviare un contenzioso.   Leggi tutto...

  • Leggi l'articolo Leggi tutto...

FLC CGIL Scuola

AVCP – 01/06/2013 – Comunicato del presidente

avcp

3 giugno 2013

Anagrafe unica delle stazioni appaltanti art. 33-ter, decreto  legge n. 179/2012 convertito con legge n. 221/2012

Il Comunicato del presidente riguarda gli adempimenti transitori relativi alla Anagrafe Unica delle Stazioni Appaltanti (art. 33-ter, decreto legge n. 179/2012 convertito con legge n. 221/2012). Le amministrazioni appaltanti già registrate presso la Banca Dati Nazionale dei Contratti Pubblici sono tenute ad acquisire sul sito dell’Autorità, a partire dal 10 luglio 2013, l’Attestato di iscrizione all’Anagrafe Unica delle Stazioni Appaltanti, che avrà validità per tutto il 2013. Dal 1° settembre prossimo ed entro il 31 dicembre 2013, le stazioni appaltanti dovranno comunicare il nominativo del responsabile che provvederà alla iniziale verifica o compilazione ed al successivo aggiornamento delle informazioni nell’Anagrafe Unica delle Stazioni Appaltanti. Il Comunicato sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 28 maggio prossimo.

Allegati:
Scarica questo file (Comunicato-Presidente.doc)Comunicato-Presidente.doc[ ]58 Kb
 

Articoli correlati

Vedi Demo Albo Pretorio

albo-logo

Pubblicità Progetti

progetti pon 14-20

powered by Informatica e Didattica S.a.s. - © Tutti i diritti riservati