Scuola e Web - La Segreteria on-line

A cura del Rag. Pino Durante (Assistente Amministrativo) - Portale di informazione Normativa sul mondo della Scuola e sull'amministrazione delle Istituzioni Scolastiche

ANIEF - Associazione Sindacale Professionale

  • La revisione, che prevede ora il passaggio del regolamento in Conferenza Unificata, al Consiglio di Stato, nelle Commissioni parlamentari di competenza e il ritorno del testo in Consiglio dei Ministri per la ratifica finale, comporta la riduzione delle classi di concorso dalle attuali 168 a 114. Ma anche l’introduzione di 11 nuovi insegnamenti. Marcello Pacifico (presidente Anief): è fondamentale che non siano state ritenute affini delle classi di concorso che non lo sono. Aver sostenuto uno o due esami all’università, infatti, non sempre comporta la padronanza di una disciplina: in questi casi sarebbe assicurato il danno agli studenti. Si eviti poi di dare ai presidi l’ulteriore potere di assegnare docenti su una classe di concorso quando hanno solo sommarie conoscenze: non sempre può bastare aver sostenuto uno o due esami all’università per avere padronanza della disciplina. Certe capacità è bene che rimangano di competenza dei collegi dei docenti. Leggi tutto...

  • Assistiti dai legali dell’Anief, Vincenzo De Michele, Sergio Galleano e Tiziana Sponga, i docenti hanno presentato, alla luce dell’approvazione della legge 107/2015, nuove istanze cautelari che in tempo record sono state accolte attraverso i decreti monocratici 3421, 3423, 3424, 3426: il CdS “accoglie l’istanza e per l'effetto dispone l’inserimento degli appellanti nelle graduatorie ad esaurimento ai fini della partecipazione al piano straordinario di immissione in ruolo”. Alla stessa procedura sono ora interessati tutti gli altri abilitati, oltre che magistrali, tramite TFA, PAS, Laurea in Scienze della Formazione Primaria o altra abilitazione: tutti oggi illegittimamente esclusi dal piano straordinario di assunzioni previsto dalla riforma. Marcello Pacifico (presidente Anief) lo aveva detto in audizione in Parlamento: è una lecita ambizione che diventerà ancora più concreta quando diventerà ufficiale che vi sono tante migliaia di posti che non andranno assegnati, perché le rispettive classi di concorso sono esaurite, poiché prive di candidati. Sono cattedre che possono essere benissimo conferite ai docenti abilitati oggi inseriti nella seconda fascia delle graduatorie d’Istituto, previa domanda di inclusione nelle GaE, da produrre anche in questa fase. E anche se non dovessero accedere al ruolo, sarà importante inserirvisi. Perché con la loro presenza in graduatoria decisa dal giudice, eviteranno che le stesse GaE vengano soppresse, come previsto dai commi 96 e a seguire della riforma. Leggi tutto...

  • Il sindacato pubblica 10 risposte, raggruppate per argomento, di chiarimento sul contenzioso attivato al Tar Lazio per l’inserimento negli albi territoriali, anche contro la chiamata diretta dei neo-assunti, e sulla sequenza di operazioni relative alle assunzioni nelle FASI A, B, C. Il link per aderire ai ricorsi scade 14 agosto 2015. Leggi tutto...

  • ANIEF comunica di aver prorogato il termine di adesione al ricorso per l’inserimento nelle Graduatorie ad esaurimento dei docenti in possesso di qualsiasi abilitazione al 7 Agosto 2015. Alla medesima data è stato prorogato anche il termine entro cui inviare al Miur e all’Ambito Territoriale della provincia di proprio interesse la domanda di inserimento in GaE appositamente predisposta dall'ANIEF, che si può scaricare dal form di adesione. VAI AL FORM DI ADESIONE AL RICORSO Leggi tutto...

  • 2.000 ricorrenti diplomati magistrali dovranno essere inseriti in Gae dal Miur al fine poter produrre domanda di partecipazione entro il 14 agosto 2015 per l’inserimento negli albi territoriali e concorrere alla nuova procedura di reclutamento prevista dalle legge 107/2015 che li vedeva esclusi. Anief ha messo a disposizione di tutti gli abilitati non inclusi in Gae la domanda cartacea per la partecipazione. L’adesione ai ricorsi scade il 14 agosto 2015.   Leggi tutto...

FLC CGIL Scuola

AVCP – 01/06/2013 – Comunicato del presidente

avcp

3 giugno 2013

Anagrafe unica delle stazioni appaltanti art. 33-ter, decreto  legge n. 179/2012 convertito con legge n. 221/2012

Il Comunicato del presidente riguarda gli adempimenti transitori relativi alla Anagrafe Unica delle Stazioni Appaltanti (art. 33-ter, decreto legge n. 179/2012 convertito con legge n. 221/2012). Le amministrazioni appaltanti già registrate presso la Banca Dati Nazionale dei Contratti Pubblici sono tenute ad acquisire sul sito dell’Autorità, a partire dal 10 luglio 2013, l’Attestato di iscrizione all’Anagrafe Unica delle Stazioni Appaltanti, che avrà validità per tutto il 2013. Dal 1° settembre prossimo ed entro il 31 dicembre 2013, le stazioni appaltanti dovranno comunicare il nominativo del responsabile che provvederà alla iniziale verifica o compilazione ed al successivo aggiornamento delle informazioni nell’Anagrafe Unica delle Stazioni Appaltanti. Il Comunicato sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 28 maggio prossimo.

Allegati:
Scarica questo file (Comunicato-Presidente.doc)Comunicato-Presidente.doc[ ]58 Kb
 

Articoli correlati

Vedi Demo Albo Pretorio

albo-logo

Pubblicità Progetti

pubblicita-progetti

powered by Informatica e Didattica S.a.s. - © Tutti i diritti riservati