Scuola e Web - La Segreteria on-line

A cura del Rag. Pino Durante (Assistente Amministrativo) - Portale di informazione Normativa sul mondo della Scuola e sull'amministrazione delle Istituzioni Scolastiche
  •       ANAC – Avviso del 30 gennaio 2015 – Adempimenti Legge 190/2012 art. 1, comma 32 L’Autorità Nazionale Anticorruzione rende noto che per agevolare gli adempimenti di cui all’art.1, comma 32, della L.190/2012, l’applicativo sarà utilizzabile fino al prossimo 7 febbraio. Link esterno ARTICOLI CORRELATI A QUESTO ARGOMENTO: ANAC – 19/01/2015 – Sezione News – […]

  •     Flcgil – 31/01/2015 - Iscrizioni scuola 2015/2016: schede sintetiche e fascicolo Le scadenze, le modalità e le informazioni utili per presentare domanda in quattro schede e una guida. C’è tempo fino al 15 febbraio 2015. fascicolo-flc-cgil-iscrizioni-scuola-anno-scolastico-2015-2016 scheda-flc-cgil-iscrizioni-2015-2016-scuola-infanzia scheda-flc-cgil-iscrizioni-2015-2016-scuola-primaria scheda-flc-cgil-iscrizioni-2015-2016-scuola-secondaria-di-primo-grado scheda-flc-cgil-iscrizioni-2015-2016-scuola-secondaria-di-secondo-grado Fonte: http://www.flcgil.it/ ARTICOLI CORRELATI A QUESTO ARGOMENTO: Flcgil – 09/01/2015 – Iscrizioni scuola 2015/2016: […]

  •    Flcgil – 30/01/2015 – Tavolo tecnico sulle semplificazioni –  Si va avanti su mercato elettronico, pagamento diretto delle supplenze da parte del MEF, sportello di aiuto per le scuole Le scuole non sono obbligate a usare il mercato elettronico. La FLC chiede e ottiene una nota di chiarimento del MIUR. Nell’incontro di tavolo tecnico […]

  •        La Tecnica della Scuola – 30/01/2015 – Coniugi di militari trasferiti d’ufficio: quali precedenze? Lucio Ficara Giovedì, 29 Gennaio 2015 Gli insegnanti o gli altri dipendenti coniugi di militari trasferiti d’ufficio hanno diritto ad un particolare trattamento espressamente previsto dalla legge. Si sta avvicinando la stagione della mobilità per la scuola e l’ipotesi del […]

  •         Sinergie di Scuola – 29/01/2015 – Compensi accessori e comunicazione alle RSU Alla luce del provvedimento n. 431 del 20 dicembre 2012 del Garante per la protezione dei dati personali, devono essere pubblicati i compensi accessori corrisposti al personale della scuola? A questa domanda ha risposto l’Aran con Orientamento applicativo SCU_090 del 18/01/2015. A […]

ANIEF - Associazione Sindacale Professionale

  • A pochi giorni dal rinnovo delle RSU (ma questo è certamente un puro caso…), queste organizzazioni sindacali si ricordano “che non si annulla il precariato se, insieme ai docenti inseriti nelle GAE, non si stabilizza anche il lavoro di quanti, pur non essendovi inclusi, hanno ugualmente maturato diversi anni di servizio”. Marcello Pacifico (presidente Anief): siamo contenti che alla fine certi sindacalisti, folgorati sulla via di Damasco, abbiano scoperto che vanno tutelati anche loro. Ma qualora da qui al 17 febbraio dovessero tornare nell’oblio, siamo pronti a recarci anche noi al sit-in di martedì grasso davanti al Ministero dell’Istruzione: per stappare con loro, al bisogno, quelle bottiglie di vino necessarie a fargli ritrovare la memoria perduta. Leggi tutto...

  • Il nuovo Capo dello Stato è stato giudice relatore nell’udienza pubblica del marzo 2013 con cui la Corte Costituzionale ha rinviato alla Corte di Giustizia europea la questione sulla compatibilità della normativa italiana rispetto alla direttiva comunitaria in tema di reiterazione dei contratti a termine e assenza di risarcimento del danno sul precariato scolastico: questione poi risoltasi lo scorso 26 novembre con la sentenza storica dei giudici di Lussemburgo proprio a favore dei precari. E da Ministro dell’Istruzione, nel 1990, fu tra i promotori della riforma degli ordinamenti della scuola elementare che, tra le innovazioni, introdusse il modulo dei tre maestri su due classi (Legge n. 148/1990), superando la figura del docente unico Marcello Pacifico (Anief-Confedir): sono buoni auspici. Mattarella, uomo di legge e di alta cultura accademica, da sempre vicino all’istruzione dei giovani, porterà un’azione di rigoroso rispetto della Costituzione, della normativa transnazionale e comunitaria. È una scelta felice perché cade a pochi giorni dalla diffusione di una riforma epocale per i giovani e l’intero Paese, attraverso cui bisognerà migliorare l’istruzione, combattere la dispersione scolastica, ridurre i Neet e valorizzare il personale tutto che opera nella scuola. Leggi tutto...

  • Anief lancia i ricorsi destinati al personale Ata per recuperare la posizione economica nel 2014/15 e sollevare questione di legittimità costituzionale della legge 228/2012 (+1.100€), stabilizzare chi ha svolto le funzioni DSGA per più di 36 mesi, pagare la differenza retributiva nelle funzioni svolte come DSGA per gli anni 2009/2012 (+6.000€). Disponibile anche la lettera di messa in mora per ottenere subito le spettanze per la posizione economica del periodo febbraio-agosto 2014 (+720€). Ancora aperti i ricorsi per stabilizzare personale ATA e collaboratore scolastico secondo UE.   Marcello Pacifico (Anief-Confedir): basta alla politica dei tagli al personale ATA, dimenticato dal Governo e dal Sindacato. Leggi tutto...

  • Il dato si evidenza dal "Rapporto Italia 2015" dell'Eurispes, presentato oggi: la media nazionale è del 17%, contro quella europea dell’11,9%. Solo in Spagna, Portogallo, Malta e Romania la quantità di giovani che lascia prima i banchi di scuola è maggiore della nostra. Tra i Paesi che hanno meno alunni “dispersi” figurano, quasi incredibilmente, la Croazia (3,7%), la Slovenia (3,9%) e la Repubblica Ceca (5,4%). Marcello Pacifico (Anief-Confedir): il Governo deve puntare forte sugli stage in azienda, dovremmo imparare dalla Germania. Oltre che sul reintegro di tempo scuola e organici pre-riforma Gelmini. Ricordiamoci che un giovane che lascia la scuola presto quasi sempre diventa un Neet: ne abbiamo già 700mila tra i 15 ed i 25 anni. Leggi tutto...

  • Dal "Rapporto Italia 2015", pubblicato oggi, risulta che nel nostro Paese arrivano al titolo massimo di studio appena il 22,4% dei cittadini della fascia di età tra i 30 e i 34 anni, contro una media dell'Unione del 36,5%: gli uomini fermi addirittura al 17,7%. L’obiettivo fissato da Bruxelles, il 40%, rimane lontanissimo. Marcello Pacifico (Anief-Confedir): da anni in Italia non si investe adeguatamente per l’Università. E nemmeno si fa un orientamento adeguato. Nel frattempo ai giovani è stata tolta anche la speranza. Leggi tutto...

FLC CGIL Scuola

OS News

MEF - Assegno per nucleo familiare

noipa

02 maggio 2013

M.E.F./NoiPa – Informativa n° 60/2013 del 02/05/2013 – Assegno per nucleo familiare – Interventi anno 2013

Data

Roma, 2 maggio 2013

Messaggio

060/2013

Destinatari

Utenti Tutti

Tipo

Informativa

Area

Stipendi (o pensioni)

 

OGGETTO: Assegno per nucleo familiare – interventi anno 2013.

La normativa vigente prevede che la domanda di rideterminazione dell’assegno al nucleo familiare possa essere presentata all’Ufficio Responsabile del trattamento economico, non appena il dipendente è in possesso dei redditi complessivi relativi all’anno precedente.

Analogamente a quanto operato gli scorsi anni, a decorrere dal 1° luglio 2013, è prevista la sospensione automatica del pagamento di tutti gli assegni per nucleo familiare impostando come reddito familiare l’importo di € 1.000.001,00, escludendo eventuali situazioni già aggiornate con i redditi 2012.

Il personale interessato, riceverà un apposito messaggio nell’area riservata del portale NoiPA, a decorrere dal mese di maggio, con l’invito a ripresentare al più presto la domanda dell’assegno al nucleo familiare valida dal 1° luglio.

Si rammenta che, nel modello di domanda disponibile sul sito “NoiPA”, nella sezione “Modulistica”, vanno indicati i redditi percepiti nell’anno 2012, compresi i redditi a tassazione separata (presenti nei campi 351 e 353 del modello CUD/2013). Tali redditi possono essere desunti dal modello CUD/2013, dal modello 730/2013 o dal modello Unico 2013.

Si chiede la collaborazione di tutti gli Uffici Responsabili del trattamento economico nel dare massima priorità alle segnalazioni per assegno al nucleo familiare al fine di evitare disagi all’utenza.

  IL DIRIGENTE

   Roberta LOTTI


 

Articoli correlati

Vedi Demo Albo Pretorio

albo-logo

Pubblicità Progetti

pubblicita-progetti

powered by Informatica e Didattica S.a.s. - © Tutti i diritti riservati