Scuola e Web – La Segreteria on-line

A cura del Rag. Pino Durante (Assistente Amministrativo) - Portale di informazione Normativa sul mondo della Scuola e sull'amministrazione delle Istituzioni Scolastiche

ANIEF - Associazione Sindacale Professionale

  • Leggi tutto...

  • In dieci anni, persi 200 mila posti nella scuola; dal 2008, stipendi e indennità di vacanza contrattuale bloccati‎ a dispetto dell'aumento del 20% dell'inflazione, precariato ancora discriminato nei contratti a termine; dal 2011, in pensione sempre più tardi e con assegni sempre più ridotti. Senza un piano di sviluppo economico e di riconversione industriale che tuteli i diritti dei lavoratori e non li calpesti, soltanto in tribunale si potra' ricercare un argine al tradimento del pilastro fondamentale della Repubblica: la tutela del lavoro.   Leggi tutto...

  • Leggi tutto...

  • L’impalcatura di un contesto così penalizzante per i lavoratori pubblici, si basa su un quadro normativo nazionale anomalo, che in Italia ancora ripudia le direttive europee in materia di stabilizzazione automatica dei candidati con adeguato titolo di studio e posti liberi: l’azione sindacale contro l’abuso dei contratti a termine diventa, pertanto, l’unica strada percorribile per limitare i danni. Negli ultimi mesi, solo l’associazione sindacale Anief è riuscita a prosciugare, a favore dei lavoratori del comparto, l’appena istituito fondo previsto dal comma 132 della Legge 107/2015, per gli anni 2015 e 2016, relativo proprio per i risarcimenti riguardanti la stipula reiterata di contratti superiori ai 36 mesi anche non continuativi. Marcello Pacifico (presidente Anief e segretario confederale Cisal): con l’immissione in ruolo, che si continua a procrastinare sine die, si produce un profondo danno professionale, sia in termini di diritti sostanziali nei contratti che di progressione di carriera, ma anche di vita, con ripercussioni dirette sulla famiglia. Solo presso nove corti del lavoro piemontesi, dai nostri legali sono state vinte 70 cause, che hanno portato nelle tasche dei docenti e Ata danneggiati diverse mancate mensilità estive e scatti di anzianità, oltre che risarcimenti per violazione della normativa comunitaria. In attesa della loro stabilizzazione, è un risultato considerevole. Che presto obbligherà lo Stato a stanziare nuovi fondi per risarcire tanti precari che tanto valeva assumere. Leggi tutto...

  • Il sindacato dopo aver incassato il sì del Consiglio di Stato in sede di appello, ha trasmesso una specifica nota con cui chiede, onde non pregiudicare la corretta organizzazione delle prove concorsuali o di recare ritardi imbarazzanti durante la selezione, di ammettere i ricorrenti che hanno prodotto domanda cartacea alle suddette prove non ancora svolte o ancora di prevedere specifiche sessioni supplementari, considerato che, comunque, le stesse prove non si svolgono nello stesso momento ma in tempi già differenti (pomeriggio/mattina). Scarica la nota.

FLC CGIL Scuola

MEF - Assegno per nucleo familiare

noipa

02 maggio 2013

M.E.F./NoiPa – Informativa n° 60/2013 del 02/05/2013 – Assegno per nucleo familiare – Interventi anno 2013

Data

Roma, 2 maggio 2013

Messaggio

060/2013

Destinatari

Utenti Tutti

Tipo

Informativa

Area

Stipendi (o pensioni)

 

OGGETTO: Assegno per nucleo familiare – interventi anno 2013.

La normativa vigente prevede che la domanda di rideterminazione dell’assegno al nucleo familiare possa essere presentata all’Ufficio Responsabile del trattamento economico, non appena il dipendente è in possesso dei redditi complessivi relativi all’anno precedente.

Analogamente a quanto operato gli scorsi anni, a decorrere dal 1° luglio 2013, è prevista la sospensione automatica del pagamento di tutti gli assegni per nucleo familiare impostando come reddito familiare l’importo di € 1.000.001,00, escludendo eventuali situazioni già aggiornate con i redditi 2012.

Il personale interessato, riceverà un apposito messaggio nell’area riservata del portale NoiPA, a decorrere dal mese di maggio, con l’invito a ripresentare al più presto la domanda dell’assegno al nucleo familiare valida dal 1° luglio.

Si rammenta che, nel modello di domanda disponibile sul sito “NoiPA”, nella sezione “Modulistica”, vanno indicati i redditi percepiti nell’anno 2012, compresi i redditi a tassazione separata (presenti nei campi 351 e 353 del modello CUD/2013). Tali redditi possono essere desunti dal modello CUD/2013, dal modello 730/2013 o dal modello Unico 2013.

Si chiede la collaborazione di tutti gli Uffici Responsabili del trattamento economico nel dare massima priorità alle segnalazioni per assegno al nucleo familiare al fine di evitare disagi all’utenza.

  IL DIRIGENTE

   Roberta LOTTI


 

Articoli correlati

Vedi Demo Albo Pretorio

albo-logo

Pubblicità Progetti

pubblicita-progetti

powered by Informatica e Didattica S.a.s. - © Tutti i diritti riservati