Scuola e Web – La Segreteria on-line

A cura del Rag. Pino Durante (Assistente Amministrativo) - Portale di informazione Normativa sul mondo della Scuola e sull'amministrazione delle Istituzioni Scolastiche

FLC CGIL Scuola

Repubblica.it > Scuola

Repubblica.it: gli ultimi articoli della sezione Scuola Repubblica.it > Scuola

ANIEF - Associazione Sindacale Professionale

  • L’obiettivo dei giudici trentini è ‘accertare se ricorra una ragione oggettiva idonea a giustificare un diverso trattamento tra lavoratore a tempo indeterminato e lavoratore a tempo determinato’. Contro il diritto dell’Unione Europea sarebbe, infatti, il cosiddetto ‘raffreddamento’, denunciato dai legali dell’Anief, che riduce la valutazione di un terzo del servizio preruolo svolto dopo i primi quattro anni di servizio. Il sindacato punta anche l’indice sul contratto collettivo nazionale, sottoscritto dai sindacati rappresentativi, e sul Testo Unico della Scuola. In caso di assenso dei giudici transnazionali, saranno a rischio un milione di contratti del comparto scuola, i quali potranno essere impugnati entro dieci anni e disporre risarcimenti a cinque zeri. Alla luce di questa ordinanza e dopo le recenti vittorie nelle Corti di Appello, l’Anief rimette a disposizione il modello di diffida da inviare all’USR di competenza. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): Sono sempre più evidenti i dubbi dei nostri tribunali sul trattamento dei precari, perché in aperto contrasto con la normativa comunitaria. Non solo si continuano a reiterare contratti a tempo determinato su posti vacanti, negando al personale con contratto a termine il diritto alle progressioni stipendiali: si vuole perpetrare la discriminazione, anche quando questo personale, docente e Ata, viene immesso in ruolo. Noi non ci stiamo e per questo motivo continuiamo a promuovere specifici ricorsi per la tutela dei lavoratori precari.   Leggi tutto...

  • Ddl fermo al Senato. Appello Usb per la difesa del diritto costituzionale  Leggi l'articolo Leggi tutto...

  •   Leggi tutto...

  • Leggi l'articolo Leggi tutto...

  • A ribadirlo è il sindacato Anief, in corrispondenza del via libera da parte del Consiglio di Stato all’atteso testo del regolamento che dovrebbe vedere la luce nel prossimo mese di settembre. A questo punto, infatti, rimangono da espletare solo il visto della Corte dei Conti per la copertura finanziaria e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del conseguente decreto. L’organizzazione sindacale auspica che i tempi possano essere rispettati, perché in caso di ulteriori lungaggini nel 2018 ci ritroveremo con quasi 2.500 scuole in reggenza. Rimane poi da sciogliere il nodo del personale con titoli e cinque anni di servizi ma non ancora assunto in ruolo. A loro favore c’è la sentenza 5011/2014 del Tar del Lazio. E non solo. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): l’amministrazione rischia di esporsi all’ennesimo contenzioso, pur sapendo che anche i tribunali d’Europa sostengono da tempo la nostra tesi. Nello specifico, a favore della partecipazione dei precari ai concorsi pubblici si è espressa anche la Corte di Giustizia europea con il procedimento C-177/10 dell’8 settembre 2011. Non si può pensare di essere governati da un’amministrazione scolastica che rimane arroccata a interpretazione normative superate dal tempo e dai fatti. Siamo pronti anche a sostenere legalmente tutti quei vicari, collaboratori, responsabili o fiduciari di plesso, a cui il regolamento del concorso negasse un adeguato punteggio per gli anni svolti, impedendo a loro anche il riconoscimento come stage formativo e la collocazione nella parte di concorso riservata, per il 50% dei posti, a chi ha già svolto il lavoro sul campo. Anief ricorda che è già attivo il ricorso contro l’esclusione illegittima dal concorso per dirigenti scolastici. Nel frattempo, Eurosofia ha avviato da tempo corsi in presenza ea distanza per prepararsi alle prove dello stesso concorso a preside.   Leggi tutto...

Articoli

Home

DirittoScolastico.it

Giustizia e Diritti dal Pianeta Scuola

 

LA UIL: subito una nuova distribuzione dei posti, figure di coordinamento e l’area tecnica in ogni scuola

uil-scuola

5 giugno 2013
LA UIL: subito una nuova distribuzione dei posti, figure di coordinamento e l’area tecnica in ogni scuola.

Leggi tutto...

 

Modello CUD 2013 – Conguaglio contributivo e fiscale relativo ai redditi 2012

noipa

08 marzo 2013
M.E.F./Noi PA – Messaggio n° 41/2013 del 08/03/2013 – Modello CUD 2013 – Conguaglio contributivo e fiscale relativo ai redditi 2012


Leggi tutto...

 

Sottocategorie

Articoli correlati

Vedi Demo Albo Pretorio

albo-logo

Pubblicità Progetti

progetti pon 14-20

powered by Informatica e Didattica S.a.s. - © Tutti i diritti riservati