Scuola e Web – La Segreteria on-line

A cura del Rag. Pino Durante (Assistente Amministrativo) - Portale di informazione Normativa sul mondo della Scuola e sull'amministrazione delle Istituzioni Scolastiche

FLC CGIL Scuola

Repubblica.it > Scuola

Repubblica.it: gli ultimi articoli della sezione Scuola Repubblica.it > Scuola

ANIEF - Associazione Sindacale Professionale

  • Alla Camera il vice-presidente della commissione Lavoro Walter Rizzetto (FdI) presenta emendamento UDIR, ma le commissioni lo bocciano. Ultimo appello del giovane sindacato dei presidi al Governo: se la modifica sarà bocciata anche nella legge di bilancio, inviteremo i dirigenti scolastici a chiudere le scuole non in sicurezza. Non possiamo permettere che siano arrestati quando non sono nelle condizioni di esercitare il ruolo di datore di lavoro. Né possono essere incarcerati non avendo i poteri di spesa. Marcello Pacifico (presidente Udir): L’emendamento che è stato proposto permetterebbe ai nostri dirigenti scolastici di svolgere il loro lavoro, senza più sobbarcarsi errori non propri. Altrimenti, se c’è un terremoto, la scuola chiuda, se sta per crollare un solaio la scuola resti chiusa. Secondo il nostro centro studi non esiste scuola sicura, altro che scuole belle. Perché la metà degli edifici scolastici sono stati costruiti prima del 1971 e le possibilità che non siano in piena sicurezza sono altissime.   Leggi tutto...

  • Per cercare di dirimere le diverse questioni aperte sulla selezione nazionale, l’amministrazione da qualche giorno ha deciso di pubblicare ben 24 FAQ: si va dai problemi di accesso e di registrazione al portale Istanze on line, all’inoltro della domanda e alle modifiche anche successive; dai tipi di allegati da inviare assieme alla candidatura, alle precedenze per motivi di invalidità, fino al calcolo dell’anzianità di servizio, compresi i congedi, il dottorato di ricerca e i periodi pre-ruolo. Sul periodo di precariato, però, oltre alla validità degli anni di supplenza da aggiungere a quelli di ruolo c’è poco da dire. Perché il Miur ha chiuso la porta ai laureati che hanno svolto i cinque anni di servizio minimo previsti ma non ancora immessi in ruolo, più coloro che sono già assunti a tempo indeterminato, pure i neo-assunti nel 2017, ma che non hanno ancora svolto per vari motivi l’anno di prova. Intanto, continua a crescere il numero di domande presentate: l’ultimo dato ci dice che si è superata la quota degli 8.700 iscritti, ma la porzione più consistente è presumibile che si concentrerà a ridosso della scadenza del 29 dicembre. Un dato certo è che si svolgerà sicuramente la prova preselettiva. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): Il nostro sindacato conferma la linea dell’impugnazione in tribunale di tali esclusioni, secondo noi del tutto illegittime: una sentenza del Consiglio di Stato di pochi anni fa, su un caso analogo, ha infatti dato piena ragione a coloro che hanno impugnato con l’Anief il bando di concorso a preside del 2011 e, in alcuni casi, l’hanno pure vinto, visto che oggi sono dirigenti scolastici a tutti gli effetti. Per questo motivo, il sindacato intende permettere ai precari e alle altre categorie escluse di partecipare al concorso, fornendo loro un apposito modello cartaceo di partecipazione al concorso DS riservato ai ricorrenti, proprio per consentire a precari e neo immessi in ruolo di partecipare nuovamente, oltre ad avviare la procedura di adesione allo specifico ricorso predisposto dallo stesso sindacato autonomo. Tutti gli iscritti al sindacato Anief possono usufruire di tariffe agevolate per l'iscrizione ai corsi di preparazione al concorso DS organizzati dall'Ente Eurosofia. Si specifica che chi vuole partecipare e dunque aderisce al ricorso deve far pervenire entro il 29 dicembre, data della scadenza della domanda, copia mezzo e-mail della delega attiva all’indirizzo rcd@anief.net   Leggi tutto...

  •   Leggi tutto...

  • La Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli il 14 sera ha apposto la sua firma al decreto con le modalità di svolgimento del prossimo Concorso per il reclutamento di docenti di scuola secondaria, aperto a chi è già in possesso di abilitazione. Il provvedimento necessita ora soltanto della registrazione alla Corte dei conti e dell’emanazione da parte del Ministero. “Il decreto firmato – spiega Valeria Fedeli – riguarda la prima di tre selezioni che stiamo avviando in base a quanto previsto da uno dei decreti attuativi della legge 107 varati ad aprile, che disegna un nuovo modello di reclutamento per fare in modo che ci siano tempi certi e percorsi definiti per diventare insegnanti”.   Leggi tutto...

  • Leggi l'articolo Leggi tutto...

Home

DirittoScolastico.it

Giustizia e Diritti dal Pianeta Scuola

 

Articoli correlati

Vedi Demo Albo Pretorio

albo-logo

Pubblicità Progetti

progetti pon 14-20

powered by Informatica e Didattica S.a.s. - © Tutti i diritti riservati